Finalmente disponibile SanaRadon: Rilevatore e Misuratore di Gas Radon

Da oggi disponibile il rilevatore di gas Radon made in Italy.
Prodotto da Analist Group, lo strumento di ultima generazione è disponibile in più versioni.
Indispensabile per la tutela della salute, segnala la presenza del pericoloso gas radioattivo che si accumula all’interno degli edifici e che rappresenta una delle prime cause di cancro ai polmoni (dopo il fumo) secondo gli studi effettuati dall’OMS – Organizzazione Mondiale della Sanità. Il radon è un gas inerte che non reagisce chimicamente con l’ambiente circostante, ma una volta prodotto è in grado di migrare attraverso il suolo e di diffondersi anche attraverso i materiali di costruzione. La concentrazione del radon è molto variabile nel tempo e nello spazio ed è fondamentale identificarne la presenza.

Pertanto, una misurazione efficace dei livelli del radon nei luoghi di lavoro (negozi, magazzini, scuole) e nei locali a contatto con il suolo, come tavernette e cantine delle abitazioni, consente di ridurre al minimo gli effetti negativi sulla salute delle persone. In Italia tutte le Regioni stanno adottando specifiche norme per la salvaguardia della salute delle persone e per ridurre la presenza del radon negli ambienti, sia lavorativi che privati. Alla base delle norme regionali ci sono le novità introdotte dalla nuova Direttiva 2013/59/Euratom, che riguardano:

  1. l’obbligo, a partire dal 6 febbraio 2018, di effettuare la misurazione dei livelli di gas radon nei luoghi di lavoro almeno con cadenza semestrale.
  2. l’introduzione di livelli di riferimento nazionali per la media annua della concentrazione di attività di radon in aria, che devono essere non superiori a 300 Bequerel metro cubo per gli edifici esistenti e non superiore a 200 Bequerel per i fabbricati di nuova costruzione.

Occorre precisare che il radon è un gas e come tale si comporta. Ad esempio nel monitoraggio di una stanza è importante chiudere la porta durante il periodo di acquisizione. La presenza di una corrente d’aria non consentirà di avere un dato certo di riferimento. Contrariamente a quello che si pensa, il gas radon non è presente solo nei locali a contatto con il terreno, bensì, si registrano delle presenze significative anche ai livelli superiori ove le condizioni al contorno ne consentano la propagazione.

SanaRadon è la risposta concreta alla problematica della misurazione dei livelli di concentrazione del radon, infatti le sue caratteristiche sono:

  • Tempi di misurazione brevi: SanaRadon è basato su di una tecnologia di ultima generazione che consente di avere un report significativo in 24 ore, contrariamente ai dispositivi presenti sul mercato che richiedono da qualche settimana a diversi mesi per una verifica.
  • Apparecchio non ingombrante e di facile installazione, le sue dimensioni sono compatte per soli 7 cm di altezza e deve essere solamente posizionato nell’ambiente da monitorare.
  • Reportistica sul cellulare in tempo reale. E’ disponibile l’applicazione mySens per iOS e a breve per Android per gestire SanaRadon direttamente dal telefonino o dal tablet in tempo reale.
  • Elevata accuratezza, il margine di errore è +/-10%, ovvero +/- 15Bq/mc, valori conformi alle disposizioni della Direttiva 2013/59/Euratom

rilevatore-radon-1000

Scarica un esempio di Report della concentrazione di Gas Radon in fondo alla pagina.

Un’opportunità per i professionisti del settore edile

La Direttiva 2013/59/Euratom prevede che per tutti i luoghi di lavoro “aperti al pubblico” e per quelli che hanno vani interrati e seminterrati, l’obbligo di verifica da parte del datore di lavoro della concentrazione del Radon, pertanto è necessario collocare apparecchi di misurazione nei fabbricati. Tali apparecchi restituiscono report dettagliati, contenenti i livelli di concentrazione del gas radon, e a seconda del modello installato, anche la qualità degli ambienti tramite la misurazione della temperatura e del livello di umidità. Quest’obbligo rappresenta un’opportunità per i tecnici di ampliare le proprie competenze nella fornitura del servizio di installazione, reportistica e analisi dei dati.

Quali sono le reali opportunità di guadagno per il professionista? Il professionista può:

  • comprare l’apparecchio SanaRadon e vendere il servizio di misurazione e analisi dei dati che esprimono i livelli di concentrazione del gas radon negli ambienti e la qualità dell’aria in termini di umidità e temperatura;
  • analizzare il livello di concentrazione del gas radon e individuare azioni correttive per la risoluzione del problema con la predisposizione dei progetti;
  • analizzare la qualità dell’ambiente e predisporre adeguate misure di aerazione naturale e definire le caratteristiche del sistema di ventilazione meccanica;
  • identificare gli edifici come Radon Free, assenza del gas radon;
  • prevedere l’installazione dell’apparecchio negli edifici di nuova costruzione, negli edifici soggetti a ristrutturazioni importanti e ad adeguamento sismico per incrementare il valore aggiunto degli stessi. E’ infatti disponibile una versione di SanaRadon in grado di attivare un dispositivo di trattamento aria al superamento di un valore prefissato.

 

 

Scopri tutto su SanaRadon Diventa subito Rivenditore SanaRadon

Potrebbe anche interessarti:

Sanadomus: la Soluzione definitiva all’umidità di risalita

Misurazioni Radon: 6 febbraio 2018 termine ultimo per mettersi in regola

Inquinamento da Gas Radon: benefici del monitoraggio

 

Articoli correlati

 

Download Allegati

  • Report sanaradon