Il modulo AgroSense di Analist Cloud è stato aggiornato con una nuova funzionalità per l’analisi NDVI in Realtime. La coltivazione in serra, così come quella in pieno campo, richiede degli approcci sempre più innovativi per consentire agli agronomi di operare scelte tempestive e puntuali in favore della sostenibilità e, non da ultima, di una gestione attenta all’uso delle risorse.

L’approccio innovativo sfrutta appieno le camere multispettrali in grado di effettuare una acquisizione video. Il risultato delle acquisizioni è un istogramma che consente allo specialista di avere una informazione comparativa di tutte le acquisizioni effettuate sotto serra. Funzioni innovative e gestione del processo semplificata rendono AgroSense particolarmente semplice ed efficace da usare anche in contesti dove sia richiesta una analisi rapida ed efficace delle coltivazioni organizzate per filari.

Grazie alla acquisizione rapida la luminosità sotto serra può essere ritenuta costante e pertanto i dati confrontabili. In questo modo anche camere multispettrali come le Mapir possono essere usate con successo, pur non essendo munite di sensori per la compensazione della luminanza, come il sensore multispettrale Sequoia.

Lo specialista ha la possibilità di identificare l’anomalia all’interno del filare ottenendo la distanza dal riferimento iniziale, potendo così procedere ad una analisi puntuale e soprattutto ad una storicizzazione dei risultati per l’analisi delle serie storiche.

 

Articoli correlati