Lo scanner Leica BLK 360 è particolarmente adatto alla acquisizione sul campo di fabbricati grazie alla sua semplicità d’uso e alla sua compattezza.  La domanda che ci viene rivolta di frequente è : in quanto tempo sarò in grado di usare lo strumento e il software?

Bene, nulla di più semplice, sono due processi diversi che richiedono due fasi di apprendimento distinte:

  1. Come usare il Laser Scanner
  2. Come usare il software

Lo Scanner Leica BLK 360

Il suo uso è governato da un solo tasto: quello di accensione e successivamente di avvio della scansione. Per accendere lo scanner occorre cliccare il tasto, è l’unico tasto sul dispositivo, brevemente e quando il bordo sarà verde il BLK360 è pronto per l’acquisizione. Non è indispensabile mettere il cavalletto il bolla e si potrà procedere direttamente a posizionare il dispositivo su quella che è la prima stazione. Dal momento che la procedura di fusione delle acquisizioni è automatica, è opportuno seguire delle regole molto semplici, ovvero:

  1. Non posizionare lo scanner troppo vicino o troppo lontano dalla parete, a meno che non sia obbligatorio.
  2. Se la prima stazione è in prossimità dello spigolo della facciata spostare lo scanner in modo tale da poter osservare anche parte della facciata adiacente (questo sarà utile nella fase di cucitura della ultima acquisizione).
  3. In caso di variazioni forti di luce (ad esempio un vicolo scuro con una sommità soleggiata) attivare la funzione HDR nelle impostazioni di configurazione dello scanner. (il BLK 360 necessità di un iPAD Pro per essere configurato e per poter ‘cucire’ le acquisizioni in campo).
  4. Avere cura di fare l’acquisizione successiva sovrapponendo l’area del 30-40% rispetto alla stazione precedente. Questo passaggio è necessario per consentire al software di fusione delle scansioni di poter identificare automaticamente i punti comuni. Da tenere presente che l’identificazione dei punti comuni avviene sulle foto(a colori) che il BLK 360 registra durante il suo processo di acquisizione.

Per consentirvi di effettuare delle prove su di una nuvola di punti acquisita con il BLK 360 potete scaricare un dataset di prova cliccando qui.

Come usare il software

Il processo di elaborazione con Analist 2021 è molto semplice. Una volta importata la nuvola di punti lo strumento Sezione su Nuvola risolve il problema. Qualora dovesse essere richiesto di disegnare sulla nuvola, ad esempio per produrre un prospetto o una sezione secondo i criteri richiesti dagli uffici tecnici, è opportuno disattivare lo snap a nodo sulle nuvole, questo dovuto al fatto che la nuvola è sempre rappresentata da punti 3D e quindi si incorrerebbe nel problema di creare linee 3D al posto di un normale disegno 2D.

In questo video è mostrata una fase di creazione di un prospetto e di successiva vettorizzazione. Naturalmente il modello ottenuto è perfettamente misurabile con risoluzioni millimetriche.

Non da ultimo avete la possibilità di animare la nuvola di punti acquisita con lo scanner oppure fondere una nuvola acquisita con lo scanner con una nuvola elaborata da un volo con drone da Pix4DMapper.

Nel video puoi vedere come eseguire dei prospetti o delle sezioni.