DSS: i vantaggi per le aziende agricole

Durante la giornata dedicata al Drone Professionale in Agricoltura tenuto presso l’Azienda Agricola Moffa di Torremaggiore di estremo interesse sono stati gli interventi dei docenti dell’università di Foggia: il dott. Giuseppe Lopriore docente di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente e il dott. Carlo Russo docente di Economia. La collaborazione tra l’università di Foggia e l’Azienda Agricola Moffa crea i presupposti per l’ottimizzazione delle risorse aziendali e raggiungimento di standard di elevata qualità. Dall’incontro in azienda sono emerse una serie di considerazioni essenziali per le aziende agricole che vogliono essere competitive e ambiscono alla crescita nel settore agroalimentare.

DSS nella fase decisionale degli interventi
Dott. Carlo Russo – Università degli Studi di Foggia

L’utilizzo delle tecnologie innovative in agricoltura di precisione è la risposta alle esigenze delle aziende agricole del nuovo millennio. Avere la possibilità di mappare il proprio appezzamento e capire immediatamente quali sono le esigenze della coltura in termini di necessità di acqua e fertilizzanti di prodotti per combattere le avversità. E’ uno strumento importante per l’agricoltore che permette di ottimizzare la gestione e ottenere maggiori economicità, di ridurre i costi e le risorse e l’impiego di mezzi tecnici con conseguente beneficio ambientale

Guarda il video completo

 

Variabilità e interventi a rateo variabile
Dott. Giuseppe Lopriore – Università degli Studi di Foggia

L’uso de Drone consente, inoltre, un monitoraggio costante e ripetuto nel tempo che permette di creare delle serie storiche con la possibilità di confrontare i dati e quindi creare i presupposti per il DSS(Decision Support System) nella fase decisionale: uno strumento che supporta l’imprenditore nelle decisioni. Avere dei riscontri geo localizzati è il grande vantaggio dell’utilizzo del Drone. Gli appezzamenti mostrano una grande variabilità spaziale quindi la svolta è rappresentata dalla possibilità di ottenere dati puntuali degli aspetti dell’appezzamento metro per metro. Questi dati possono essere forniti alla macchina agricola a rateo variabile che aumenta e diminuisce il fertilizzante a seconda di dove si trova e quindi traduce all’istante i dati forniti dalle mappe. I tecnici ora non sono più costretti a raccogliere enormi numeri di campionamento ma con un volo di pochi muniti hanno tutte le informazioni di cui necessitano per identificare le misure di intervento. Oggi l’impresa agricola ha la necessità di gestire i propri processi in maniera oculata e ottimizzata così come in qualsiasi altro settore produttivo, in questo scenario il supporto di figure professionali di riferimento diventa essenziale.

Scopri tutti gli eventi Droni: Speciale Agricoltura