Nuovo APE 2015 dal 1 ottobre

Le Regioni e le autonomie locali hanno sancito l’intesa sul decreto del Ministero dello Sviluppo Economico che regolerà l’attestazione della prestazione energetica degli edifici dal 1° ottobre 2015 (ancora uno slittamento dopo le prime date di entrata in vigore il 1° luglio e il 1° agosto 2015), in sostituzione del DM 26 giugno 2009 nella giornata di ieri 18 giugno 2015.

Il nuovo Attestato di Prestazione Energetica (APE)
La principale novità è l’introduzione di un APE unico per tutto il territorio nazionale, con una omogeneità nei metodi di calcolo, al quale le Regioni dovranno adeguarsi entro due anni.

 

Efficienza energetica, dal 1° ottobre il nuovo attestato nazionale

Efficienza energetica, dal 1° ottobre il nuovo attestato nazionale

Il nuovo APE dovrà contenere la prestazione energetica globale dell’edificio, sia in termini di energia primaria totale che di energia primaria non rinnovabile; la qualità energetica del fabbricato, ai fini del contenimento dei consumi energetici per il riscaldamento e il raffrescamento; i dati relativi all’uso di fonti rinnovabili, le emissioni di anidride carbonica e l’energia esportata.

L’indice di prestazione energetica globale, espresso in energia primaria non rinnovabile, determinerà la classe energetica dell’edificio. Le classi energetiche passano da sette a dieci, dalla A4 (la migliore) alla G (la peggiore). È confermata la validità di 10 anni dell’APE.

Nell’APE dovranno, inoltre, essere indicate le proposte per migliorare l’efficienza energetica dell’edificio, distinguendo le ristrutturazioni importanti dagli interventi di riqualificazione energetica, e le informazioni su incentivi di carattere finanziario per realizzarli.

 

Scopri Termiplan Software Certificazione Energetica e Verifiche Dispersioni Termiche – Software Certificato CTI

 

Scopri Termiplan APE, il Software per la redzione dell’APE

 

Articoli correlati