Livello di Precisione nel Rilievo del territorio con il Drone e il GPS Geodedico

Una delle domande più ricorrenti è relativa alla precisione che può essere ottenuta nell’utilizzo del Drone per applicazioni di rilievo del territorio.
I Droni moderni come il DJI Phantom, Mavic o ANAFI Work di Parrot sono muniti di un GPS di bordo che oltre ad essere funzionale al volo è utilizzato per geo-localizzare le immagini scattate. In altri termini ad ogni fotogramma viene aggiunto un TAG GPS che ne identifica la posizione nello spazio.
E’ noto a tutti che la precisione del GPS a bordo di questo tipo di velivolo è dell’ordine dei metri e ad una prima analisi si potrebbe concludere che sia poco adatto nell’uso dei rilievi fotogrammetrici di precisione

Ed è in questo scenario che entra in gioco la post-elaborazione del dato. Un programma professionale per la fotogrammetria automatica, come Pix4Dmapper, è in grado di processare la posizione spaziale delle immagino integrando il risultato con i dati del GPS al fine di ottenere un livello di precisione molto interessante.

Ad esempio un rilievo di 50 fotogrammi ottenuti dal volo con un Phantom 4 Pro, con un fattore di forma regolare (ovvero larghezza del volo confrontabile con la lunghezza dell’area) elaborato con Pix4Dmapper restituisce un risultato dove la precisione del rilievo è dell’ordine di 5 cm in planimetria. La precisione in termini altimetrici e piu complessa da stimare e dipende da una serie di fattori, il più importante dei quali è la differenza di quota massima all’interno dell’area. Ad esempio, una regione con un dislivello trascurabile è elaborabile con una ottima precisione plano-altimetrica. Qualora sia richiesta una precisione plano-altimetrica “certa”, ovvero certificata, è indispensabile ricorrere all’ausilio di un GPS Geodedico.

In quest’ultimo caso è fondamentale integrare al volo con il Drone l’utilizzo a terra del GPS, La strategia di uso del GPS di terra è in ogni caso molto semplice e la tecnica di acquisisce molto rapidamente. In sintesi vanno distribuiti dei punti di inquadramento, ad esempio sui bordi dell’area di rilievo, aggiungendo dei punti interni possibilmente nelle regioni in cui ci sono delle variazioni di quota significative.

Naturalmente il GPS Geodedico non è indispensabile nelle attività di rilievo con il Drone ma lo diventa nel caso di acquisizioni su aree accidentate, ad esempio con strade incastonate in costoni rocciosi, dove la precisione del dato è indispensabile.

Borgo Caianello- CE rilievo drone

Scopri la soluzione completa Drone + GPS + Software 

Scopri Pix4Dmapper: software fotogrammetria automatica

 

Articoli correlati