Report applicazione sperimentale del Leica 3D Disto nel Chiostro dei Morti di Santa Maria Novella in Firenze

Nell’occasione dei lavori di restauro del Chiostro dei Morti all’ interno del complesso conventuale di Santa Maria Novella da parte del Comune di Firenze, grazie alla
collaborazione dell’arch. Maria Bonelli, responsabile dei lavori con il prof. Roberto Sabelli, docente di Restauro del DiCr (dipartimento di Costruzioni e Restauro) della Facoltà di Architettura di Firenze, si è concretizzata la possibilità disperimentare l’utilizzo nel rilievo architettonico del nuovo Disto 3D Leica messo a disposizione Leica Geosystems.

L‘arch. Italo Celiento e il dott. Jacopo G. Vitale dopo una presentazione dello strumento, tenuta da Cristiano Pecchioli, hanno potuto pianificare le sessioni di rilievo alternandosi nella fase di ripresa dei punti di riferimento. Di fatto un operatore è sufficiente nella gran parte delle situazioni del rilievo architettonico.

Nel nostro caso c’era la necessità di rilevare accuratamente l’andamento dei costoloni delle volte a crociera, è stato sufficiente posizionare lo strumento sul suo supporto al centro di ciascuna volta, in modo da raggiungere tutti i punti, esso inoltresi livella automaticamente rispetto al piano di calpestio.

Abbiamo provato le diverse modalità di ripresa delle misure, ovvero sia puntando manualmente il laser, sia con il telecomando, che con il palmare, scegliendo a seconda del caso la modalità più agevole.

TruStory_Leica3D_Disto_Firenze_it_FINAL

Leica DISTO 3D

La possibilità di visualizzare immediatamente i punti battuti, riduce nettamente la possibilità di errori o mancanze e rende possibile correggere o integrare immediatamente la misurazione,senza dover prima verificare trasportando il file sul PC.

Lo spostamento della postazione per procedere al rilievo delle campate successive del chiostro,è assicurato dalla funzione di memorizzazione di punti di riferimento comuni ad entrambe le posizioni.

A vantaggio di un più rapido e corretto spostamento,e come nel nostro caso, cambiando operatore,a fine sessione i punti di riferimento di uno stazionamento possono essere fotografati, e così facilmentericonosciuti per il corretto inizio della sessione successiva.

L’altra applicazione che si è potuta sperimentare è quella della sezione automatica in direzione verticale, per la definizione del profilo dettagliatodelle murature e delle volte; dalla stessa posizione centrale si è fatta partire la ripresa automatica di misure con intervallo da 1 a 50 cm a seconda della complessità delle superfici, che ha data come
risultato di fatto una sezione a “fildi ferro” passante per il piano verticale definito dal raggio laser. I dati di ogni sessione sono stati trasferiti tramite Usb sul PC e letti tramite software di modellazione 3D per ottenere uno sviluppo completo delle superfici, e su Cad2D per la definizione delle sezioni verticali.

TruStory_Leica3D_Disto_Firenze_it_5 TruStory_Leica3D_Disto_Firenze_it_4
TruStory_Leica3D_Disto_Firenze_it_3LTruStory_Leica3D_Disto_Firenze_it_2

Possiamo affermare che con un accurata pianificazione dei punti di ripresa necessari allo scopo che si vuole raggiungere, verificata sul posto dall’immediata resa grafica sullo schermo del palmare, il lavoro di rielaborazione dei grafici viene snellito e si riduce l’eventualità di aver bisogno di ripetere le misurazioni per mancanze o sovrapposizioni.

Highlights del prodotto

• Precisione altissima
• Scansione precisa di archi irregolari
• Rapido e facile spostamento
• Ripresa automatica da una sola posizione
• Riduzione di errori e tempo di lavoro

numero_verde_piccolo_.png btn_pdf

Rivenditore on line autorizzato Leica DISTO

 
Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.