Soluzioni innovative per il rilievo e la misurazione di incidenti stradali: il Progetto

Da tempo Analist Group studia degli applicativi che possono essere di indiscusso utilizzo per la collettività (enti pubblici e non) in quei settori nevralgici i cui vecchi e tradizionali metodi appaiono, allo stato attuale, superati dalle nuove tecnologiche presenti sul mercato. Uno dei settori sul quale è stata focalizzata l’attenzione è stato quello inerente agli incidenti stradali. Fenomeno abbastanza frequente, cui sono riservate ingenti risorse umane e tecniche. L’approfondimento di detta tematica è il risultato di una serie di incontri informali con gli addetti ai lavori (agenti della Polizia Stradale, Vigili Urbani, Arma dei Carabinieri) ai quali si è chiesto, per meglio comprendere, quali sono le metodologie e le strumentazioni utilizzate per la rilevazione di detti eventi nei diversi ed eterogenei siti in cui ognuno di essi si verifica, a prescindere della gravità o meno dell’uno e dell’altro.

Tecnica di rilievo attuale

La Polizia Stradale nei rilievi degli incidenti stradali usa la consueta e consolidata metodologia del rilievo misto, ovvero delle trilaterazioni (comunemente dette “triangolazioni”) e/o delle rette parallele, procedendo alla realizzazione: dapprima di uno schizzo di campagna non in scala, poi al trasferimento dello stesso in scala (1:100; 1:200; ecc.). L’effettuazione di dette operazioni e l’attendibilità delle stesse sono connesse, prevalentemente, alla professionalità indiscussa che di volta in volta i singoli operatori di polizia pongono in essere nei singoli interventi, utilizzando per dette operazioni tecniche:

a) cordella metrica dell’estensione di metri 20;

b) blocco notes per l’effettuazione dello schizzo di campagna;

c) lapis;

d) gesso;

e) macchina fotografica.

Tradizionale metodo di rilevamento di incidente stradale

Tradizionale metodo di rilevamento di incidente stradale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dette metodologie determinano:

1. l’impiego di un lasso di tempo per la loro esecuzione, non sempre quantificabile ed il più delle volte lungo, con chiusura totale e/o parziale dell’arteria sulla quale il sinistro stesso si è verificato;

2. elevato rischio degli operatori (solitamente due), con suddivisione dei compiti: l’uno di gestione del traffico, l’altro di effettuazione delle operazioni tecniche;

3. elevato rischio per le persone coinvolte e non nell’incidente stradale che sono interessate al transito lungo l’arteria sulla quale l’incidente stradale si è verificato

Tradizionale metodo di rilevamento di incidente stradale

Tradizionale metodo di rilevamento di incidente stradale

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Naturalmente è possibile utilizzare anche strumenti che offrono direttamente risultati definitivi come le stazioni totali o il GPS. Queste tecnologie offrono delle precisioni di tipo “millimetrico” ed hanno delle problematiche di gestione, manutenzione, preparazione degli operatori tali da essere di fatto modestamente flessibili. In ogni caso va ricordato che la natura del problema è tale da richiedere misurazioni con una precisione di classe “centimetrica”. L’identificazione della classe di precisione richiesta è fondamentale per la scelta conveniente e sostenibile delle tecnologie. Le nuove tecnologie offrono da questo punto di vista delle soluzioni economiche, semplici da usare per tutti e molto affidabili.

 

 


 

Nuove Tecnologie di rilievo e misurazione

Oggi la scienza consente l’utilizzo di supporti tecnologici che possono sostituire (e/o integrare) i vecchi metodi tradizionali, ovvero che possono restituire, con il loro utilizzo, un risultato certamente più soddisfacente alle esigenze della collettività ed in piena condivisione con il dettato del nuovo codice di procedura penale che si fonda nell’acquisizione della prova nel contraddittorio delle parti, abbandonando quel vecchio sistema inquisitorio, per dare spazio a quello accusatorio.

Ciò significa che la ricostruzione di un evento, almeno nella fase di rilevamento (che è quella determinante), quando è possibile deve effettuarsi con beni strumentali e omologati i cui atti non sono di natura soggettiva, bensì di natura oggettiva e documentale, tralasciando l’altro aspetto, pure valido, quando ciò non è possibile, avvallati dalla qualifica di chi li pone in essere di P.U..

 

Vantaggi Nuove Tecnologie di rilievo

Le nuove tecnologie, ivi compresi i DRONI equipaggiati di macchina fotografica e di scanner consentono:

• Rilievo e documentazione dell’incidente, con contestuale acquisizione della fotogrammetria in pochi minuti;

• Indice di errore vicino allo zero;

Riduzione del rischio di incolumità degli operatori di polizia e degli altri soggetti;

Ripristino dello stato dei luoghi in tempi brevissimi, con la quasi totale eliminazione di disagi agli utenti incolonnati nell’area adiacente al sinistro.

Drone Analist Group per rilievo incidenti stradali

Drone Analist Group per rilievo incidenti stradali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Drone Analist Group per rilievo incidenti stradali

Drone Analist Group per rilievo incidenti stradali

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per saperne di più: Misurazione degli Incidenti stradali con il DRONE

Articolo realizzato per gentile concessione del Sostituto Commissario della Polizia di Stato Dott. Antonio De Bellis

Articoli correlati