Devi fare una fattura elettronica e non sai come procedere? Scopri la corretta procedura operativa.

L’operatore economico o l’intermediario deve creare la fattura elettronica in formato XML contenente tutte le informazioni richieste dalla normativa vigente, presenti nel formato Fattura PA pubblicato sul portale www.fatturapa.gov.it.

A decorrere dal 9 Gennaio 2017 le fatture elettroniche devono rispettare il nuovo formato di invio FatturaPA 1.2. Il nuovo formato tiene conto della tipologia del destinatario (Pubblica Amministrazione o Privati).

L’autenticità dell’origine e l’integrità del contenuto sono garantite tramite l’apposizione della firma elettronica qualificata di chi emette fattura. La trasmissione è vincolata alla presenza del codice identificativo univoco dell’ufficio destinatario della fattura. La fattura elettronica deve essere trasmessa attraverso i canali di trasmissione previsti dalla normativa. L’invio della fattura elettronica può avvenire attraverso uno dei canali di trasmissione seguenti:

  • Posta Elettronica Certificata (PEC):
  • Invio via web: il SdI mette a disposizione un’applicazione per inviare la fattura attraverso un’interfaccia web.
  • Servizio SDICoop
  • Servizio SDIFTP
  • Servizio SPCoop

Il Sistema di Interscambio riceve le fatture elettroniche e verifica la correttezza, segnala al mittente l’avvenuta presa in carico della fattura, in caso di esito positivo dei controlli effettuati, oppure segnala al mittente la mancata presa in carico della fattura, in caso di esito negativo dei controlli effettuati, in ultimo consegna le fatture elettroniche conformi all’ufficio pubblico di competenza.

La Pubblica Amministrazione può ricevere le fatture elettroniche secondo le modalità seguenti:

  • Posta Elettronica Certificata (PEC)
  • Servizio SDIFTP
  • Servizio SPCOOP – Ricezione

La Pubblica Amministrazione, dopo aver ricevuta la fattura, attraverso lo stesso canale usato per la ricezione, può esplicitare l’accettazione o il rifiuto della medesima.

Tutti i canali di trasmissione della fattura elettronica prevedono dei messaggi di ritorno a conferma dell’esito della trasmissione. Il SdI utilizza un sistema di comunicazione basato sull’invio di ricevute e di notifiche.

 

Gestione delle ricevute

SdI-Gestione notifiche1

SdI-Gestione notifiche2

SdI-Gestione notifiche3

 

Possibili codici di errore

Nomenclatura ed unicità del file trasmesso:

Codice 00001 – Nome file non valido

Codice 00002 – Nome file duplicato

 

Dimensione del file:

Codice 00003 – Le dimensioni del file superano quelle ammesse

 

Verifica di integrità del documento:

Codice 00102 – File non integro

 

Verifica di autenticità del certificato di firma:

Codice 00100 – Certificato di firma digitale scaduto

Codice 00101 – Certificato di firma digitale revocato

 

Scopri come fare la Fattura Elettronica con PreVedo

Il programma PreVedo ti permette di compilare la fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione e le fatture B2B in pochi minuti. Il programma tramite un’interfaccia user friendly permette di emettere una fattura in pochi passaggi, la fattura così creata può essere trasformata con un solo clic in elettronica. Il software consente di emettere anche fattura pro forma, preventivi ed avere sotto controllo la situazione contabile di ciascun cliente.

Articoli correlati