Scopri la corretta procedura operativa per fare la fattura elettronica B2B

Dal 1° gennaio 2019 è obbligatoria la fattura elettronica B2B, tra privati, ovvero professionisti e imprese, muniti di partita iva. La fattura elettronica B2B, è emessa, ricevuta, firmata e conservata in maniera digitalizzata. Tale fattura è emessa o ricevuta in formato elettronico in grado di assicurare:

  • L’autenticità dell’origine
  • L’integrità del contenuto
  • La leggibilità della fattura dal momento della sua emissione fino al termine del suo periodo di conservazione

 

Fattura B2B: procedura operativa

Ogni fattura elettronica B2B deve essere firmata dal professionista o dall’impresa attraverso l’apposizione della firma digitale, unico sistema in grado di garantire l’integrità e l’autenticità del file XML inviato e della marcatura temporale.

Dopo aver preparato il file xml contenente una o più fatture, l’operatore economico, è pronto per effettuare la trasmissione della fattura elettronica tra privati con il Sistema di Interscambio (SdI) è utilizzabile sia dalle PA che dalle società, imprese e professionisti per emettere e ricevere secondo i modelli standardizzati definiti dall’Agenzia delle Entrate (XML) .

Dopo aver effettuato la trasmissione del file, il professionista, l’azienda, la società, l’impresa, o l’intermediario autorizzato, devono attendere la conferma dell’avvenuta ricezione del file attraverso il servizio di notifiche effettuato dal Sistema di Interscambio.

Ultima fase è la conservazione delle fatture elettroniche per 10 anni. Il contribuente ha due possibilità per conservare le fatture elettroniche, tramite

  1. il servizio offerto gratuitamente dell’Agenzia delle Entrate, disponibile dal 1 luglio 2016, con la precisazione che l’unico formato accettato è XML, e che il conservatore è lo stesso SOGEI, società in House del Ministero dell’Economia e delle Finanze e conservatore accreditato.
  2. il servizio di conservazione in house o eventualmente in outsourcing, in corrispondenza delle regole tecniche di cui al DPCM del 3 dicembre del 2013.

 

Scopri come fare la Fattura Elettronica B2B con PreVedo

Il programma PreVedo ti permette di compilare la fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione e le fatture B2B in pochi minuti. Il programma tramite un’interfaccia user friendly permette di emettere una fattura in pochi passaggi, la fattura così creata può essere trasformata con un solo clic in elettronica. Prevedo ti permette di eseguire la conservazione in house, in questo modo il tecnico conserva le fatture nel proprio studio, infatti, PreVedo crea la cartella contenete il pacchetto della conservazione  e  il manuale della conservazione conforme alle attuali disposizioni normative.

Articoli correlati