Georeferenziare un Rilievo con DRONE e Pix4Dmapper: ecco come in 5 passi.

Scarica l’infografica in fondo alla pagina

1. Analizza l’area che dovrai rilevare

Potrebbe essere comodo utilizzare servizi come Google Maps o simili per avere un’idea del sito e delle complessità del rilievo.


 

2. Batti dei punti e indicali con un segno a terra

Prendi le coordinate di alcuni punti (6-10 potrebbero bastare) sparsi su tutta l’Area da rilevare con il GPS Topografico o Stazione Totale e indicali facendo un segno a terra che sia visibile dalle foto aeree. Puoi utilizzare una bomboletta da Topografo. Fai dei cerchi di 60 cm o più di diametro con una X per indicare il punto esatto rilevato. Ti serviranno per georeferenziare il rilievo con DRONE.


 

3. Effettua il volo sull’Area con il DRONE

Vola con il tuo DRONE sull’area ed effettua una serie di scatti (fotografie). Utilizza voli NADIR (a serpentina e con camera rivolta tutta verso il basso – perpendicolare al terreno) per avere la massima sovrapposizione delle immagini. Numero di foto al secondo, velocità di volo ed altitudine dipendono dal tipo di rilievo da effettuare.


 

4. Crea il tuo modello 3D e la Nuvola di Punti con Pix4Dmapper

In Pix4Dmapper indica le coordinate dei punti battuti in precedenza direttamente sulle foto per georeferenziare il tuo Rilievo. Pix4Dmapper crea automaticamente il Modello 3D e la Nuvola di punti dalle tue foto scattate con DRONE.


 

5. Utilizza Analist 2015 CLOUD per tutte le operazioni

Effettua tutte le operazioni di misurazioni, Curve di Livello, Profili, Sezioni, Volumi, ecc. con Analist 2015 CLOUD.

Scopri Analist  Software Topografia e Catasto

Scopri Analist Software Topografia e Catasto

Scarica GRATIS Pix4Dmapper software

Scarica GRATIS Pix4Dmapper software

Georeferenziare Rilievo con DRONE e Pix4D

Georeferenziare Rilievo con DRONE e Pix4D

Articoli correlati

 

Download Allegati

  • Georeferenziare-Rilievo-DRONE-Pix4D