Autore

Analist Group

  1. Promo Corso Formazione CTU 2023: per te il 65% di Sconto

Il mondo giuridico è in continua evoluzione, così come le figure professionali che ruotano attorno ad esso e ne fanno parte. Tra queste c’è, sicuramente, quella del Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU) il cui inquadramento è mutato con il Decreto Ministeriale 109 del 4 agosto 2023 che, di fatti, ha attuato le nuove direttive definite dalla Riforma Cartabia.

CTU: cosa cambia con la Riforma Cartabia? 

La modifica riguardante l’assegnazione degli incarichi ai Consulenti Tecnici di Ufficio (CTU) è più che significativa. Prima dell’attuale normativa, infatti, era necessaria l’autorizzazione del presidente del tribunale per assegnare un incarico a un professionista iscritto in un diverso tribunale o non iscritto in alcun albo. Ora, il giudice può emettere un provvedimento motivato senza questa autorizzazione. Inoltre, viene istituito un albo nazionale dei CTU, consentendo ai giudici di nominare professionisti in base alle competenze richieste. Questa modifica offre più opportunità di lavoro per i CTU e permette ai giudici di accedere a competenze che potrebbero mancare nell’albo, specialmente nei piccoli tribunali. 

Sono state introdotte regole per la distribuzione equa degli incarichi tra i CTU iscritti all’albo, con un limite del 10% degli incarichi per ciascun CTU. Inoltre, i compensi saranno consultabili in un registro apposito. Gli incarichi e i compensi vengono registrati nei sistemi informatici regolamentati. Infine, i giudici delle sezioni specializzate possono nominare CTU a livello regionale, ad eccezione di alcune sezioni più grandi come Roma, Milano e Napoli, che hanno competenza intraregionale.

Il Consulente Tecnico d’Ufficio: dal ruolo nei processi all’accordo di conciliazione: il Corso di Formazione

Il Corso di Formazione per Consulente Tecnico d’Ufficio è stato progettato per adempiere alle disposizioni normative stabilite all’art. 3, comma 2, lettere e) ed f) del Decreto Ministeriale del 4 agosto 2023, n°109, attuativo della Riforma Cartabia. Questa formazione consente di acquisire le competenze fondamentali necessarie per svolgere consulenze tecniche in ambito giudiziario.

Il percorso formativo è suddiviso in 5 Moduli, per un totale di 40 ore. Questi moduli coprono una vasta gamma di argomenti, fornendo una panoramica completa del ruolo del CTU nei processi giudiziari. Il corso si conclude con un esame di verifica dell’apprendimento, che assicura che i partecipanti abbiano acquisito le competenze necessarie per svolgere il proprio ruolo in modo efficace oltre ad approfondire le nuove normative vigenti permettendo ai partecipanti di comprendere appieno le regole che governano questa professione

Il Corso di Formazione per Consulente Tecnico d’Ufficio fornisce le competenze essenziali per la corretta gestione delle consulenze tecniche d’ufficio e di parte nelle principali tematiche giudiziarie. Questo corso è aperto a tutti i professionisti che desiderano intraprendere l’attività di Consulente Tecnico ma è altrettanto utile per coloro che già svolgono questa professione e desiderano approfondire aspetti specifici del loro lavoro.

CORSO FORMAZIONE CTU 2023 – ACCEDI ALLA PROMO: HAI LO SCONTO DEL 65%

Il Corso per Consulente Tecnico d’Ufficio si presenta come un Video-Corso organizzato in 5 moduli distinti:

Modulo 1 – Il Consulente Tecnico d’Ufficio (CTU): Questo modulo introduce il ruolo del CTU nei processi giudiziari e le sue responsabilità.

Modulo 2 – Le operazioni di consulenza tecnica d’ufficio: Questo modulo si concentra sulle procedure e le attività che un CTU deve svolgere durante una consulenza tecnica d’ufficio.

Modulo 3 – Forme di consulenza e tecniche di conciliazione: Qui vengono esaminate le diverse forme di consulenza tecnica, nonché le tecniche di conciliazione che possono essere utilizzate per risolvere le controversie.

Modulo 4 – La Consulenza Tecnica di Parte (CTP): Questo modulo si focalizza sulla consulenza tecnica di parte e su come essa si differenzi dalla consulenza tecnica d’ufficio.

Modulo 5 – Il processo civile telematico e la consulenza tecnica d’ufficio: Infine, l’ultimo modulo esamina l’impiego della tecnologia nel processo civile e come essa influisce sulla consulenza tecnica d’ufficio.